Vai ai contenuti

Menu principale:

Organi collegiali, uscite, piano d'inclusione

Ptof > L'organizzazione scolastica


3.f Organi Collegiali e Partecipazione dei Genitori

Organi

Componenti

Funzioni

Consiglio di Circolo
(organo elettivo)

Dirigente, DSGA, rappresentanti
Dei genitori, dei docenti e del personale ATA

Delibera in merito agli aspetti
organizzativi e finanziari della scuola
Adotta il PTFO

Collegio Docenti

Dirigente scolastico e tutti i docenti della scuola

Compie tutte le scelte educative e didattiche
Elabora il PTOF

Consiglio d’intersezione
Scuola dell’infanzia

Intersezione tecnica: docenti del plesso
Intersezione con i genitori: docenti e famiglie

Programma, progetta, condivide, comunica e coinvolge i genitori

Consiglio d’interclasse
Scuola primaria

Interclasse tecnica : docenti delle classi parallele
Interclasse con genitori: docenti delle classi parallele e rappresentanti dei genitori

Programma, progetta, valuta i percorsi educativi-didattici, comunica e coinvolge i genitori

Incontri con le famiglie
Assemblee e colloqui

Docenti e genitori della classe o sezione

Favoriscono il coinvolgimento dei genitori in progetti e iniziative, il confronto la condivisione del processo educativo.

Incontri dei rappesentanti
delle varie classi o dei genitori di una classe

Tutti i rappresentanti di classe o tutti i genitori di una classe con l’eventuale presenza del dirigente scolastico e/o dei docenti.

Discutere di argomenti di natura scolastica, concertare iniziative, condividere la vita della scuola


Partecipazione dei Genitori


Le famiglie sono chiamate a partecipare attivamente alla vita scolastica, anche attraverso numerosi Progetti  che li coinvolgono e li vedono protagonisti.



3.g Uscite e Viaggi d’Istruzione


Il nostro Circolo promuove e sostiene tutte le iniziative dei docenti volte ad ampliare le esperienze culturali, ludico-sportive e sociali degli alunni, tramite le uscite sul territorio e i viaggi d’istruzione
Le finalità che accompagnano tali iniziative sono:
• La conoscenza del territorio in cui vivono
• L’integrazione di quanto appreso in classe con l’esperienza diretta dei luoghi, dei siti naturali e storici, del patrimonio artistico
• Lo sviluppo di relazioni e dinamiche di gruppo serene ed armoniose
Tutte le uscite rispettano le finalità educative e formative deliberate nel PTOF, fanno parte integrante della programmazione educativa e didattica e sono normate da apposito regolamento “Uscite e viaggi di istruzione”.



3.h Piano d’Inclusione


Una particolare attenzione è riservata a quegli alunni in situazioni di disagio o disabilità, per i quali vengono attivati  progetti e laboratori specifici, anche con l’uso di mezzi multimediali, con finalità di inclusione, recupero e potenziamento, che coinvolgono gli insegnanti di sostegno, i docenti di classe, le famiglie, gli enti e le  associazioni del territorio.  Il Piano di Inclusione è rivisto ogni anno dai responsabili scolastici, della ASL, del Comune e da un rappresentante dei genitori.


Grazie ai finanziamenti dei Piano Educativo Zonale, il nostro Circolo, Scuola Polo per l’Intercultura,  ha potuto attuare il Progetto Inclusione ed il  Progetto Accoglienza e Alfabetizzazione in Rete, quest’ultimo esteso alle scuole cittadine di ogni ordine e grado, che prevedono:
1. Progetto Inclusione
• “Quasi Teatro”  attività espressivo teatrale, con operatori specializzati,  che coinvolge l’intera classe in cui è inserito l’alunno con disabilità,
• “Pet terapy” momenti di incontro tra bambini e cani con operatori specializzati;

• Mediatori culturali di madrelingua che affiancano gli alunni stranieri al loro primo   ingresso nelle varie scuole,     
• Consulenza  psicologica per l’integrazione che offre un servizio psicologico gratuito per le famiglie e per gli insegnanti,
• Dopo la scuola, attività didattica di supporto per gli alunni che frequentano il tempo antimeridiano.

Inoltre con i fondi  del C.C.N.L. art.9, viene realizzato il Progetto “1000 Lingue” che assicura   pacchetti di ore per il consolidamento linguistico gestiti dai docenti di classe.




Torna ai contenuti | Torna al menu